265 – Sette anni dopo i sette tempi

Abbiamo visto fino ad oggi molti avvenimenti analoghi, oppure specchiati, che rappresentano profeticamente le cose che stanno avvenendo ai giorni nostri. La distruzione dei malvagi ai tempi del diluvio, di cui abbiamo parlato negli ultimi due articoli è quindi un analogo di ciò che succederà a breve quando le religioni verranno distrutte.

Voglio fare un parallelo, in questo articolo, tra gli avvenimenti del diluvio e gli avvenimenti relativi alla distruzione di Gog di Magog. Per chi non avesse dimestichezza con i miei articoli passati voglio ricordare che l’attacco di Gog di Magog contro il popolo di Dio è previsto per il sesto anno dei sette tempi e corrisponde all’attacco della cavalleria descritto in Rivelazione capitolo 9, che ha l’effetto di produrre il terremoto di cui si parla in Rivelazione 11, che significa la morte di un terzo dell’umanità e un decimo della città santa (i 7000 che ai tempi di Elia non piegavano le ginocchia per adorare Baal).

Tuttavia Ezechiele 39 ci narra poi del giudizio di Geova contro Gog di Magog e del suo annientamento, che avverrà con la distruzione definitiva delle religioni il settimo anno dei sette tempi, nel 2022 ad opera della bestia bicorne di Rivelazione 13.

Il settimo anno si preannuncia quindi come un anno di distruzione dal quale comunque scamperanno il gran dragone e la bestia selvaggia, che verranno distrutti solo successivamente. Ma quando?

Già avevamo parlato in passato del versetto 9 di Ezechiele 39 che narra così: “E gli abitanti delle città d’Israele certamente usciranno e bruceranno e faranno fuochi con le armi e gli scudi piccoli e gli scudi grandi, con gli archi e con le frecce e con le aste e con le lance; e con essi dovranno accendere fuochi per sette anni.”

Dunque, dopo la distruzione di Gog di Magog, che è un’entità politica transnazionale con ramificazioni all’interno delle religioni, i servitori di Dio saranno nel deserto, come dice Rivelazione, o saranno sui monti, come dice Gesù in Matteo 24, cioè al di fuori di qualsiasi organizzazione religiosa, ma si nutriranno spiritualmente per sette anni di ciò che rimane della distruzione. Sette anni dopo i sette tempi significherebbe quindi arrivare alla fine del 2029.

Troviamo conferme di ciò? Sembrerebbe di sì. Le troviamo nel racconto del diluvio. Abbiamo raccontato negli articoli passati di come i tempi di attesa di Noè all’interno dell’arca siano scanditi da periodi precisi di tempo di 40 giorni e sette giorni. Questi sono numeri che si ripetono dappertutto nella Bibbia.

Abbiamo visto che in Genesi 8:10-11 Noè aspetta sette giorni e poi manda fuori una colomba, la quale torna con un ramoscello d’ulivo, il ramoscello di Iesse, cioè Gesù che viene proprio il settimo giorno per guidare la distruzione delle religioni. La storia comunque non finisce qui.

Leggiamo quanto dice il versetto 12: “E continuò ad aspettare altri sette giorni. Quindi mandò fuori la colomba , ma essa non tornò più a lui.”

Ecco quindi che un altro periodo di sette giorni segue aver ricevuto il segno di pace dalla colomba. Ad un periodo di sette anni, ne segue quindi un altro lungo uguale per avere la certezza della fine delle distruzioni.

A questo punto potranno avverarsi le parole di Rivelazione19:20 “E la bestia selvaggia fu presa, e con essa il falso profeta che aveva compito davanti ad essa i segni con cui aveva sviato quelli che avevano ricevuto il marchio della bestia selvaggia e quelli che rendono adorazione alla sua immagine. Mentre erano ancora vivi, furono entrambi scagliati nel lago di fuoco che brucia con zolfo.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...