231 – L’anticristo

Abbiamo visto negli ultimi articoli chi sono gog di magog e il re del sud. Abbiamo identificato gog di magog con le locuste e cioè con una parte politica che è responsabile per l’attuale farsa del covid e dell’interruzione delle pratiche religiose. Si tratta del re del nord di Daniele capitolo 11.

Contro il re del nord avanza il re del sud, da identificare con la bestia con due corna di rivelazione 13 e con il montone di Daniele capitolo 8 che descrive il doppio impero medo-persiano di Ciro il grande. Il re del sud viene anche chiamato falso profeta in apocalisse capitolo 19 e uomo dell’illegalità in 2 tessalonicesi capitolo 2.

Voglio ora completare la descrizione del re del sud che sarà responsabile del grande inganno dei falsi cristi di Matteo 24 e della dichiarazione di pace e sicurezza di 1 tessalonicesi capitolo 5 andando a prendere un’altro termine che si trova nel libro di Giuda: “l’anticristo”.

Si parla dell’anticristo in 1 Giovanni capitolo 2 nei termini che riporto di seguito: “Figli miei, è l’ultima ora e, proprio come avete udito che deve venire l’anticristo, sono già comparsi molti anticristi. È da questo che capiamo che è l’ultima ora. Sono usciti da noi, ma non erano dei nostri. Se infatti fossero stati dei nostri, sarebbero rimasti con noi. Ma sono usciti perché fosse chiaro che non tutti sono dei nostri.”

L’anticristo viene quindi descritto come presente nell’ultima ora. Un ora sono quarant’anni se rapportiamo le 24 ore del giorno ai 1000 anni del giorno di Dio. Sono anni in cui questa organizzazione politica, il re del sud, riesce ad infiltrarsi come una piovra nelle organizzazioni religiose al fine di preparare il terreno all’inganno finale che deve avvenire alla fine dei sette tempi. Ci sono quindi 40 anni di deserto, la generazione che doveva vedere questi avvenimenti dopo il 1975 e poi i sette tempi che iniziano quindi nel 1975. Si legga l’articolo “Confermato: siamo alla quinta tromba dell’apocalisse” per avere spiegazioni in merito.

Sono usciti da noi dice Giovanni. Sappiamo che si tratta di una infiltrazione. Si tratta di una organizzazione che lavora dentro le organizzazione religiose per ordire l’inganno finale. Sappiamo poi che si tratta di organizzazioni per lo più sioniste. Si veda per esempio lo stemma del leone di giuda così presente nell’araldica ad indicare la forte presenza del giudaismo nelle famiglie che dominano la politica della storia moderna.

Al versetto 22 e successivi si dice che l’Anticristo nega il Cristo. Si potrebbe anche intendere che l’anticristo sta al posto del Cristo. In effetti l’anticristo governa sul popolo di Dio per 40 anni che quindi è nelle mani del potere politico. La cosa si è vista bene con il Covid. I Testimoni di Geova hanno imposto restrizioni religiose ai propri adepti anche prima che lo facessero i governi e continuano a mantenerle anche dopo che queste sono state tolte.

Queste persone quindi si frappongono tra me e il mio Dio e operano perché l’adorazione si fermata. Questa è l’interruzione del sacrificio continuo operata dal re del sud, e in quanto tale, l’apparato direttivo dei testimoni di Geova si sta rivelando essere uno strumento operativo del bicorne. E’ come se Ciro potesse entrare in Babilonia trovandone le porte aperte come profetizzato in Isaia 45. Le porte sono aperte perché Ciro è già dentro e quando arriva ad attaccare Gog di Magog ha chi gli prepari la via dall’interno. Gog di Magog è re del nord ma è sempre parte della religione.

Non solo comunque. L’anticristo agisce affinché ci sia inganno mediante il Cristo. Si tratta dei falsi Cristi di Matteo 24 mediante i quali il falso profeta cerca di ingannare, se possibile anche gli eletti. L’avvertimento che fa Giovanni al capitolo 4 è quindi quello di non credere ad ogni espressione ispirata, ma di provare le espressioni ispirate per vedere se hanno origine da Dio, perché molti falsi profeti sono usciti nel mondo.

Si afferma quindi che l’anticristo avrebbe prodotto delle espressioni ispirate. Questo accadrà con lo scopo di produrre una nuova religione mondialista e davvero sembrerebbe che le varie religioni si muovano nella direzione di una nuova religione mondiale. Questa sarà l’opera dell’anticristo.

Un altro modo per smascherarlo viene dal versetto 20 del capitolo 4. “Se alcuno fa la dichiarazione: “Io amo Dio” eppure odia il suo fratello, è bugiardo. Poiché chi non ama il fratello che ha visto non può amare Dio, che non ha visto. Ebbene, il re del sud arriva invece a combatter contro i fratelli del re del nord. In questa lotta fratricida la religione organizzata particolare e separata viene distrutta per fare posto alla religione sincretista. Ecco quindi che si rivela l’anticristo che, per far valere i suoi propositi uccide i fratelli.

Rimaniamo quindi nelliinsegnamento del Cristo, informiamoci ora sulle cose che stanno succedendo. Il re del sud o anticristo sta infatti per agire e l’inganno non sarà affatto facile da capire. Il rischio è quello del timbro 666 diretto sulla fronte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...