I due Testimoni di Rivelazione 11

Articolo N. 10

Matteo 25 narra innanzitutto la parabola delle 10 vergini. Al versetto 6 si sente un grido nella notte: “Ecco lo sposo! Uscitegli incontro.” Questo è la notizia bomba di questo momento. Il re è arrivato al suo tempio.

Di conseguenza, ciò che mi spinge oggi è il desiderio di esporre alcune cose importanti che ho capito in relazione a quel grido in questi ultimi tre anni e mezzo. Uno dei momenti fondamentali è stata la comprensione del capitolo 11 di Rivelazione. E’ qualcosa che non avevo mai immaginato prima.

Lì compaiono due testimoni vestiti di sacco. I due sono misteriosi personaggi che Giovanni vede in visione quando in Patmos. Chi sono? Sono molto semplicemente due persone in carne e ossa che hanno ricevuto l’ordine di profetizzare  nello spirito di Mosè e di Elia. Loro ricevono il comando  di misurare il santuario del tempio, l’altare e quelli che vi adorano. Poi l’angelo annuncia che il cortile del tempio di Dio sarà calpestato dalle nazioni per 42 mesi. Durante quel periodo Gesù, che è l’angelo che in Rivelazione 10 si tiene ritto con un piede sulla terra e uno sul mare, dà loro l’autorità di profetizzare. Essi sono rappresentati dai due olivi e dai due candelabri, e stanno davanti al Signore della terra.

Qui emergono riferimenti importanti al libro del profeta Zaccaria. Egli scrisse: “Che cosa vedi?”Allora dissi: “Ecco, vedo un candelabro tutto d’oro, con al di sopra una coppa. In cima a esso ci sono sette lampade, proprio sette, e queste lampade sono collegate a sette tubi.   E accanto al candelabro ci sono due olivi, uno a destra della coppa e uno a sinistra”.  Quindi chiesi all’angelo che parlava con me: “Qual è il significato di queste cose, mio signore?”   Allora l’angelo che parlava con me mi chiese: “Non sai cosa significano queste cose?”Io risposi: “No, mio signore”.  Allora lui mi disse: “Questo è il messaggio di Geova per Zorobabèle: ‘“Né con un esercito, né con la forza, ma con il mio spirito”, dice Geova degli eserciti.   Chi sei tu, o gran monte? Davanti a Zorobabèle diventerai pianura. Egli porterà la pietra della sommità tra queste acclamazioni: “Che meraviglia! Che meraviglia!”’” Zac 4:4-7

Zaccaria prosegue “Mi fu trasmesso anche questo messaggio di Geova: “Le mani di Zorobabèle hanno gettato le fondamenta di questa casa, e le sue stesse mani la finiranno. E dovrete riconoscere che è stato Geova degli eserciti a mandarmi da voi.  Chi mai disprezzerebbe il giorno degli umili inizi? Si gioirà vedendo il filo a piombo in mano a Zorobabèle. Questi sette sono gli occhi di Geova, che scorrono tutta la terra”. Quindi gli chiesi: “Qual è il significato di questi due olivi, a destra e a sinistra del candelabro?”  Gli chiesi anche: “Qual è il significato dei ramoscelli dei due olivi che riversano il liquido dorato attraverso i due canaletti d’oro?”  Allora mi chiese: “Non sai cosa significano queste cose?”Io risposi: “No, mio signore”.  Mi disse: “Questi sono i due unti che stanno accanto al Signore dell’intera terra”Zac 4:8-14

Chi sono questi due unti? I due olivi di Zaccaria sono suoi contemporanei, il sommo sacerdote Giosuè  e Zorobabele, il governatore. Essi ricondussero  il rimanente degli israeliti a Gerusalemme da Babilonia.

Zorobabele ha l’incarico di portare fuori la pietra della testa [in ebraico hā-’e-ḇen hā-rō-šāh]. Cosa significa compiere questo gesto? La risposta viene data nel capitolo 38 di Giobbe. Qui Geova rivolge a un uomo delle domande.

“Dov’eri tu mentre io fondavo la terra? Dimmelo, se pensi di saperlo.  Sai forse chi ne ha deciso le dimensioni o chi ha teso su di essa la corda per misurare?  Dove sono state fissate le sue basi o chi ne ha posto la pietra angolare [in ebraico ’e-ḇen pin-nā-ṯāh],  mentre le stelle del mattino gridavano festosamente insiemee tutti i figli di Dio gioivano con acclamazioni di lode? ”

Dunque il compito dei due moderni testimoni è di portare fuori la verità circa la creazione della terra. Le situazioni narrate in Giobbe e Zaccaria hanno la medesima conclusione: grida di applauso. Naturalmente la pietra d’angolo si riferisce pure, in tempi moderni, alla ricostruzione del tempio che è una prefigurazione del ristabilimento  della verità biblica che concerne la geometria della terra.

Zaccaria  5:1-3 prosegue in questo modo: “Alzai di nuovo gli occhi e vidi un rotolo che volava.  L’angelo mi chiese: “Cosa vedi?” Io risposi: “Vedo un rotolo che vola, lungo 20 cubiti e largo 10”. Quindi mi disse: “Questa è la maledizione che va sulla faccia dell’intera terra, perché tutti quelli che rubano, di cui si parla su un lato del rotolo, sono rimasti impuniti, e tutti quelli che giurano il falso, di cui si parla sull’altro lato, sono rimasti impuniti. ‘Io l’ho mandata’, dichiara Geova degli eserciti, ‘ed entrerà nella casa del ladro e nella casa di chi giura il falso in nome mio; e resterà in quella casa e la consumerà insieme alle sue travi e alle sue pietre’”.

Zaccaria qui rappresenta la ragione per cui i due testimoni devono profetizzare. C’è una maledizione che va sulla faccia dell’intera terra. Tutti rubano e giurano il falso circa la verità connessa alla terra. Di che maledizione si tratta? E’ qualcosa di simile a quanto descritto in Rivelazione 11:18 a proposito di quelli che rovinano la terra. Il verbo greco usato significa anche falsificare un documento. Così rovinare la terra significa anche spacciare menzogne al suo riguardo.

Zaccaria 13:15-18 si collega anche con la bestia sevaggia che ascende dalla terra. Essa porta un famoso numero, il 666. In Rivelazione compaiono due diverse bestie selvagge. Una ascende dal mare ed è l’emanazione del potere, la sua origine ideale (Il dragone, Satana, in quanto rappresentati da Tammuz, Rah e da una quantità di altre divinità solari che sono adorate in rappresentazione del sole). L’altra ascende dalla terra e corrisponde all’effettivo esercizio del potere come si è presentato durante tutta la storia umana in quanto concretizzato nelle persone dei governanti e dei sudditi.

“Essa fa in modo che tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi, ricevano un marchio sulla mano destra o sulla fronte e che nessuno possa comprare o vendere se non chi ha il marchio, cioè il nome della bestia feroce o il numero del suo nome.  È qui che ci vuole sapienza: chi ha perspicacia calcoli il numero della bestia feroce, perché è un numero d’uomo. Il suo numero è 666.” Rivelazione 13:16-18

L’immagine della bestia selvaggia cos’è? Siccome 666 è il numero del sole, l’immagine della bestia è l’eliocentrismo, la credenza pseudo scientifica che il sole sia al centro del nostro universo. Tutti quelli che non sono d’accordo pagano le conseguenze. Su questo, sempre che t’interessi, ti spiegherò un’altra volta.

Zaccaria al capitolo 12:2-3 spiega che tutti i popoli della terra si raccoglieranno contro Gerusalemme. Si tratta ovviamente dell’attacco di Gog di Magog.

“Ecco, faccio di Gerusalemme una coppa [che causa] barcollamento a tutti i popoli all’intorno; e anche contro Giuda egli verrà nell’assedio, [sì,] contro Gerusalemme.  E deve accadere in quel giorno [che] farò di Gerusalemme una pietra da carico per tutti i popoli. Tutti quelli che la solleveranno si faranno immancabilmente gravi scalfitture; e contro di lei certamente si raccoglieranno tutte le nazioni della terra.”

Tutte le congregazioni in tutte le nazioni della terra sono attualmente contro il progetto di Dio di ripristinare  la vera descrizione biblica della terra. A un tale risultato si deve comunque arrivare . Daniele 8:14 indica che il popolo sarà portato a una condizione giusta. Con quale risultato? “Gerusalemme sarà certamente chiamata la città di verità.” Zaccaria 8:3

Ora gli autori di questo blog si identificano con i due testimoni di Rivelazione 11 e di Zaccaria 4:14. Capisco che l’argomento possa sembrare complesso. Infatti richiede molte altre spiegazioni. Ma per adesso bisogna accontentarsi. Spero di aver mosso un primo passo verso una maggiore chiarezza.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...