Abuso di potere

Articolo N. 8

Voglio continuare a descrivere come la Bestia selvaggia sia ben piazzata e abbia il suo luogo di onore nella Watchtower, cosa che dovrebbe spingere ad uscire da tale organizzazione per non riceverne il marchio (Rivelazione 13:16-18).

Ripeto ancora, perchè lo voglio ribadire: i Testimoni di Geova non sono una religione qualsiasi. Sono stati fino ad ora il popolo scelto da Dio. Ora, però, egli li ha rigettati, esattamente come aveva rigettato Israele ai tempi di Gesù. (Matteo 23:38) Per un testimone di Geova normale questa è un’affermazione offensiva e del tutto incomprensibile. Perciò nei futuri post cercheremo di analizzare meglio questa cosa, cioè che Geova ha rigettato il suo popolo.

In questi primi articoli invece voglio analizzare quale è stata ed è ora la situazione deprecabile in cui hanno versato e tuttora versano i Testimoni di Geova. E’ una condizione talmente grave che li porta ad essere rigettati.

Però sia chiaro. Nonostante tale situazione difficile non esiste un’altra sola religione come quella dei Testimoni di Geova. La conoscenza della Bibbia che hanno promosso in tutto il mondo, assieme ad un’osservanza ligia della morale e dei principi biblici li hanno resi il centro della vera adorazione per molto tempo. Tuttavia, ora devono subire il giudizio divino. In questo blog i Due Testimoni annunciamo anche un tale messaggio.

Voglio adesso analizzare un nuovo aspetto che dimostra che la Bestia di Rivelazione è attiva dentro il popolo di Geova. Nell’ultimo post ho fatto notare come il potere politico nella Watchtower si manifesti spesso con l’utilizzo propagandistico e strumentale di alcune verità religiose o scientifiche. Per esempio, affermare che la Bibbia è in accordo con la scienza moderna significa mettere alla Bibbia un cappello che non le si addice. Il carattere mutevole della scienza e il carattere assoluto e immutabile della Bibbia possono entrare talvolta in  contrasto.

L’aspetto che voglio analizzare oggi ha relazione con l’abuso di potere. L’essere umano imperfetto, ovviamente, abusa spesso del suo potere. Però qui non mi riferisco ad una semplice manchevolezza conseguente a imperfezione. Mi riferisco ad un sistematico e organizzato abuso, legalizzato e istituzionalizzato dal Corpo Direttivo. In realtà neanche dal Corpo Direttivo, perchè si tratta di un peccato originale. L’organizzazione è cioè nata così diffettosa dal suo principio e i rappresentanti dei vari Corpi che si sono succeduti nel tempo forse non hanno potuto fare molto (e neanche voluto) per cambiare le cose.

Questo abuso si manifesta con l’obbligo imposto a tutti i fratelli di accettare la completa dottrina pronunciata dal Corpo Direttivo aka “Schiavo fedele e saggio”. Nella Torre di Guardia del luglio 2013 (edizione per il pubblico)  si scriveva: “è bene esaminare attentamente la propria religione. Appartenere a un’organizzazione religiosa significa in effetti mettere la propria vita spirituale, nonché le proprie speranze di salvezza, nelle sue mani.”

Tuttavia, fare un simile esame all’interno dei Testimoni di Geova è paradossalmente impossibile. Produrre un pensiero critico verso il messaggio del Corpo Direttivo non può essere tollerato. Le umane opinioni dello “Schiavo” vengono costantemente elevate al rango di espressioni divine. Quindi non vanno discusse o commentate.

Questo concede a chi comanda un potere assoluto. Ma un potere fuori controllo porta all’abuso. Per chi pretende di servire Dio, abusare del potere significa andare oltre ciò che è scritto, e imporre ad altri comandi di uomini. (Matteo 15:9) Abbiamo già riflettuto che, dal punto di vista scientifico, questo si manifesta con l’imposizione sull’intero popolo dei testimoni di Geova della visione cosmologica promossa dalla Nasa. E si insegna in modo del tutto perentorio che la Bibbia è in accordo con questa visione. Facendo questa si piega l’interpretazione della Bibbia al volere politico-propagandistico dei potenti. Domanda: dove va a finire la neutralità cristiana? (Giovanni 17:16)

Sappiamo bene che la Bibbia non descrive un universo in continua espansione, una Terra sferica e un sole al centro del nostro sistema. Promuovere il sistema eliocentrico significa promuovere l’idolatria solare. Possibile che esista idolatria di questo genere tra i testimoni di Geova?

A leggere Ezechiele 8:16 sembrerebbe di  si. Infatti il profeta scrive: ”Mi portò dunque nel cortile interno della casa di Geova, ed ecco, all’ingresso del tempio di Geova, fra il portico e l’altare, c’erano circa venticinque uomini col dorso verso il tempio di Geova e la faccia verso est, e s’inchinavano verso est, al sole.”

Non stupisce così che nel 1991 sia stata dedicata a Silkeborg in Danimarca una sala assemblee che, vista dall’alto appare così:

sala assemblee danimarca

Osservando questa immagine salta agli occhi il rimando al simbolismo solare egiziano. Si tratta infatti della piramide con l’occhio di Horus, dio del sole.

Non dovrebbe stupire. Per quanto ben camuffata, nel popolo di Geova si cela  ancora Babilonia con la falsa adorazione. L’idolatria continua ad esistere nell’odierno popolo di Geova, così come esisteva nell’antico Israele.

Ma voi andreste a rendere adorazione all’Altissimo in questo locale? La sala è stata venduta nel 2017 ma è stata affittata ancora per il 2018 e il 2019. Obbligare i fratelli a continuare ad andare lì dentro mi sembra un abuso di potere. A voi?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...